in , ,

Perché Don Matteo è uscito di scena? Le parole di Raoul Bova

Raoul Bova, in una recente intervista, ha aggiunto qualche dettaglio in più sull’uscita di scena di Don Matteo: la sua spiegazione

Don Matteo Raoul Bova

La puntata di questa sera di Don Matteo rivoluzionerà completamente la tredicesima stagione. Finalmente, infatti, sarà possibile vedere Raoul Bova nei panni di Don Massimo. L’attore, nelle ultime ore, insieme a Luca Bernabei, ha rilasciato un’intervista per il programma radiofonico Password di RTL 102.5. Stando alle sue parole, verrà reso noto il motivo per cui l’amato parroco di Spoleto ha lasciato la città. Ha anche presentato brevemente il suo personaggio, concentrandosi sulle differenze con il ruolo di Terence Hill.

Uno sguardo sull’addio di Don Matteo: Raoul Bova svela la verità

Molti spettatori, dopo la puntata dello scorso 21 aprile, sono rimasti delusi dalle modalità con cui Don Matteo ha abbandonato la serie. Si sarebbero aspettati, infatti, maggiori spiegazioni da parte degli sceneggiatori. A questo proposito, Raoul Bova ha provato a fornire qualche dettaglio in più.

Stando alle sue parole, nell’appuntamento di questa sera, il suo personaggio farà luce sulla vicenda. Sarà l’unico a essere a conoscenza dei motivi che hanno spinto il sacerdote di Spoleto ad allontanarsi su una macchina nera. Inaspettatamente, ha rivelato anche che Don Matteo e Don Massimo non sono due estranei.

Hanno avuto modo di conoscersi già in passato e di creare un rapporto positivo. Al momento, è quasi impossibile fare delle ipotesi, però, almeno secondo le dichiarazioni di Raoul Bova, è evidente che il suo personaggio e quello di Terence Hill non hanno basato la loro amicizia sull’affinità caratteriale. Le differenze presenti, infatti, sono innegabili.

Tutte le differenze tra il personaggio di Terence Hill e Don Massimo

Don Massimo è un personaggio totalmente differente dal suo predecessore. Secondo Raoul Bova, al contrario di Don Matteo, egli si trova solo all’inizio del suo percorso. Avrà ancora molte tappe da percorrere, soprattutto per avvicinarsi alla capacità di perdonare. Il suo approccio con i parrocchiani non potrà fare a meno di spingere il pubblico a porsi delle domande.

A differenza del ruolo di Terence Hill, però, su quello di Raoul Bova si conosceranno nuovi aspetti. Si getterà anche un occhio al suo passato, con particolare attenzione a ciò che ha fatto prima di diventare prete. Ha alle spalle una storia molto ricca che l’ha portato a vivere numerose esperienze di vita.

Durante l’intervista, Luca Bernabei si è mostrato entusiasta della presenza di Raoul Bova. È stato lui stesso a chiedergli di partecipare allo show durante un viaggio in macchina. L’attore, senza alcuna esitazione, ha subito accettato di entrare a far parte della fiction. In attesa della puntata di questa sera, è possibile recuperare gli episodi precedenti di Don Matteo sul sito di RaiPlay.