Vittorio Sgarbi umilia i Ferragnez: “Befana, pir*a”. Cosa è successo

Dopo la rissa al Maurizio Costanzo Show, Vittorio Sgarbi ne ha combinata un’altra delle sue e, stavolta, ad essere presi di mira sono stati i membri della famiglia Ferragnez. Il critico d’arte, infatti, ha duramente attaccato Chiara Ferragni e Fedez demolendoli completamente sia dal punto di vista personale sia professionale.

Nel corso di un’intervista rilasciata su Mowmag, Man on Wheels, infatti, il saggista ha definito l’influencer come una “Vecchia befana“, mentre il rapper è stato etichettato come “Rinco**ionito“. Nel mirino dell’opinionista, poi, ci sono finiti anche i look che è solita sfoggiare la Ferragni, specie per quanto riguarda la scelta delle scarpe.

Vittorio Sgarbi offende pesantemente Chiara Ferragni e Fedez: duri commenti sull’abbigliamento

I Ferragnez sono stati presi di mira da Vittorio Sgarbi, il quale ha adoperato dei termini decisamente poco garbati per descriverli. Nel corso di un’intervista, rilasciata in occasione dei suoi 70 anni, il critico d’arte stava parlando degli influencer del giorno d’oggi e, naturalmente, non ha potuto fare a meno di tirare in ballo l’icona italiana di questo settore, ovvero, Chiara Ferragni. A tal proposito, ha detto:

“Ha degli zatteroni talmente schifosi che avrebbe bisogno di un influencer che le dica cosa prendere perché lei non sa quel ca**o che fa”.

Successivamente, poi, ha coinvolto anche Fedez nel suo sproloquio definendolo come un “mezzo marito“, dall’aspetto discutibile e dall’intelligenza poco sviluppata. Per tale motivo, lo ha definito un “rinco**ionito”.

I Ferragnez demoliti dal critico d’arte: come reagiranno?

Nel corso del suo sfogo contro i Ferragnez, però, Vittorio Sgarbi ha preso di mira anche le persone che seguono questa famiglia. In particolare ha attaccato quelli che acquistano i loro prodotti. L’opinionista, infatti, ha definito tali individui come degli sfaticati e incapaci i quali si lasciano abbindolare da due soggetti discutibili come Chiara e Fedez al punto da acquistare la loro merce inutile. Al momento, i diretti interessati non sono ancora intervenuti sulla faccenda. Non ci resta che attendere per vedere se lo faranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.