in

Pippo Franco ricoverato “in gravissime condizioni”: il malore nella notte

Sarebbero gravi le condizioni di salute di Pippo Franco ricoverato in ospedale dopo un malore: cos’è successo nella notte

ictus Pippo franco ricoverato in ospedale

Grande preoccupazione per un personaggio amato del piccolo schermo e non solo: Pippo Franco ricoverato in ospedale sarebbe in condizioni gravissime. A confermare la notizia è stato Fanpage. L’influencer Alessandro Rosica, invece, ha fatto sapere che lo stato di salute sarebbe piuttosto preoccupante. L’attore avrebbe avuto un ictus la notte scorsa: “Le condizioni sono terribili, preghiamo per te, forza leone”. Sin dagli anni settanta uno dei principali cabarettisti e conduttori della televisione del nostro Paese, Pippo Franco è ricoverato presso il Policlinico Gemelli di Roma. Si attendono ulteriori sviluppi e aggiornamenti sulle sue condizioni che arriveranno nelle prossime ore.

Malore Pippo Franco ricoverato in ospedale: “Diagnosticato ictus”

C’è apprensione per le condizioni di salute di Pippo Franco ricoverato in ospedale. Secondo la ricostruzione ad opera dell’affidabile e sempre ben informato portale Fanpage, l’attore e conduttore sarebbe arrivato in gravi condizioni in ospedale e gli sarebbe stato diagnosticato un ictus. Oltre ad essere uno dei volti italiani più amati, Pippo è anche il padre di Simone e Gabriele. Quest’ultimo, i più lo ricorderanno per aver preso parte nel 2019 a Temptation Island insieme all’ex compagna Silvia Tirado.

Pippo Franco morto: la fake news solo pochi giorni prima il ricovero

La notizia della morte di Pippo Franco è da sempre una bufala tra le più cliccate. Anche il ricovero, sopraggiunto per un ictus, sono state prese con tutte le attenzioni del caso. Gli amanti dello spettacolo si augurano che le condizioni possano presto migliorare. Rappresentante della commedia italiana per eccellenza, nell’ultimo anno è stato al centro della cronaca per green pass falso. Nel sequestro ad opera dei carabinieri dei Nas ci sarebbe stato quello suo e anche di componenti della sua famiglia. Naturalmente il medico di base, Alessandro Aveni, è indagato e continua a rimanere sotto inchiesta con l’accusa di aver rilasciato documenti contraffatti.