in

Eurovision 2022, il Volo: chi è il cantante col Covid. Salta ospitata?

Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble: chi ha il Covid. Ospitata a Eurovision resta confermata con proiezione olografica

il volo covid eurovision

Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble: chi è il cantante positivo al Covid-19? Il trio è previsto come ospite d’onore nella seconda semifinale di Eurovision Song Contest 2022. La presenza sarà cancellata? Per i tre ragazzi si tratta di un ritorno sul palco della manifestazione internazionale dopo la partecipazione nel 2015 in seguito alla vittoria del Festival di Sanremo. A farlo sapere è stata AGI da fonti qualificate. A confermare la notizia della positività al Covid per il Volo è stata Adnkronos.

Compromesso sembra essere anche il tour mondiale de Il Volo. La prima tappa prevista è Barcellona domenica 15 maggio. Si attendono maggiori informazioni anche sui prossimi concerti. Non si escludono rinvii di un paio di date.

Il Volo, cantante ha Covid: confermata presenza a Eurovision Song Contest 2022

Martedì 10 maggio è andata in onda la prima semifinale di Eurovision 2022 in cui sono stati selezionati i 17 Paesi passati in finale. Almeno in Italia l’evento ha fatto boom di ascolti tv senza precedenti.

Nella seconda semifinale, in onda giovedì 12 maggio, sono attesi il Volo ospiti d’onore ma uno dei cantanti ha il Covid-19. Il trio porterà sul palco del Para Olimpico di Torino la celebre canzone Grande Amore. Sette anni fa il brano si classificò al terzo posto all’Eurovision Song Contest dopo la vittoria di Sanremo.

Gianluca Ginoble ha il Covid: a Eurovision con proiezione olografica

A poche ore dall’uscita del nuovo singolo You are my Everything, Gianluca Ginoble, Ignazio Boschetto e Piero Barone rischiano di veder sfumare l’opportunità di cantare alla 66esima edizione di Eurovision per motivi di salute. Gianluca Ginoble ha il Covid ma il trio in qualche modo sarà sul palco. L’esibizione sarà possibile tramite una proiezione olografica a dimensioni naturali del tenore. La tecnologia permetterà all’artista di esserci ma in modo solo virtuale. In nessun programma italiano abbiamo mai visto qualcosa del genere.