Lino Guanciale commenta il flop di Noi: la dichiarazione

Prima della messa in onda di Noi, le aspettative erano molto alte. Purtroppo, i bassi ascolti non hanno premiato le buone intenzioni degli sceneggiatori. Lino Guanciale, che nella fiction interpreta Pietro Peirò, dopo il flop riscontrato, ha deciso di dire la sua sull’argomento. Durante un’intervista per Repubblica, ha cercato di dare una spiegazione all’accaduto. Per lui, tutto è da ricercare dell’attitudine degli spettatori italiani.

Noi è flop: Lino Guanciale spiega il perché

La fiction Noi nasce come remake della serie americana This is us. Quest’ultima, all’estero, ha avuto un successo portentoso. Milioni di spettatori si sono interessati alle vicende dei protagonisti, dedicando tempo e attenzioni all’evoluzione della storia. In Italia, purtroppo, le cose sono andate diversamente. Nonostante il grande impegno e la cura del cast, Noi non è riuscita a fare breccia nel cuore del pubblico. Lino Guanciale, in un’intervista per Repubblica, ha commentato questa situazione, esternando il suo punto di vista

Lino Guanciale parla del flop di Noi: le sue parole

Lino Guanciale non è rimasto affatto sorpreso dai bassi ascolti di Noi. Già prima della messa in onda, era certo che la fiction non avrebbe spiccato. Secondo lui, la qualità della serie è sovrapponibile a quella originale e quindi non bisogna puntare il dito contro gli aspetti tecnici. Il vero problema è legato al pubblico italiano. Gli spettatori nostrani, a parer suo, fanno fatica ad accettare le novità. Le differenze con This is us hanno solo esacerbato questa attitudine.

Inoltre, il continuo passaggio tra sequenze appartenenti al passato e altre appartenenti al presente ha costituito una vera e propria sorpresa. Solitamente, nelle fiction non viene mai esplorato questo aspetto. I bassi ascolti di Noi hanno avuto delle ripercussioni importanti su tutto il palinsesto Rai. Un’altra fiction con Lino Guanciale, dal titolo Sopravvissuti, infatti, è stata cancellata dalla programmazione di marzo.

La televisione italiana ferma allo stesso punto: non c’è evoluzione

Nonostante il risultato ottenuto, Lino Guanciale è fiero del lavoro fatto per dare vita a Noi. Secondo lui, il panorama televisivo italiano ha bisogno di scelte coraggiose. Se si portano sul piccolo schermo sempre le stesse dinamiche non ci sarà mai la possibilità di cambiare. Aggrapparsi agli stessi minestroni non fa altro che bloccare l’evoluzione della televisione italiana. La prossima puntata di Noi andrà in onda il 20 marzo. Cosa succederà? Gli ascolti miglioreranno? O la fiction continuerà a deludere le aspettative?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.