Barbara d’Urso difende Pupa e Secchione: ascolti e contratto in scadenza

Gli haters, gli ascolti tv, la missione che le ha affidato Mediaset, un contratto che scadrà a dicembre prossimo: sono stati questi i temi trattati durante l’intervista di Barbara d’Urso a Tv Talk. Ogni anno la conduttrice viene invitata nella trasmissione condotta da Massimo Bernardini su Rai3 dedicata ad un’analisi del racconto televisivo a 360 gradi.

Partiamo dal contratto in scadenza di Barbara d’Urso. Il nuovo volto di Canale 5 ha confermato questa indiscrezione uscita un paio di mesi fa, non svelando niente circa il suo futuro. Si è limitata a dire che fino a quando rimarrà a Mediaset difenderà la sua azienda e farà tutto ciò che l’editore le chiederà, come la sfida che ha accettato per La Pupa e il Secchione Show.

La Pupa e il Secchione Show: d’Urso svela un retroscena sul format

Nelle ultime settimane si è letto tanto su La Pupa e il Secchione Show compreso il calo di ascolti avuto dopo il debutto al 12% di share. Come è noto, Barbara d’Urso è un personaggio divisivo e ha attirato non poche critiche per la sua conduzione del format di Italia 1. Come non ricordare i recenti attacchi di Andrea Pucci o quelli di Sonia Bruganelli.

A Tv Talk Barbara d’Urso non ha replicato, ma ha dichiarato che ognuno ha diritto di avere la propria opinione. Proprio su La Pupa e il Secchione Show ha svelato un retroscena. A dicembre scorso è stata contattata dal suo editore che le ha proposto di darla in prestito a Italia 1, rete in affanno che necessita di crescere in termini Auditel:

“Ho preso questo format storico cercando di ridimensionarlo e trasformarlo in un reality come mi è stato chiesto. Inoltre è complicato fare un reality registrato, stiamo cercando di creare una trasmissione. Siamo partiti dal 12%, contro l’Italia abbiamo fatto l’8% che è superiore alla media di Italia 1”

Barbara d’Urso rompe il silenzio sulla sfida con Matano: gli ascolti di Pomeriggio 5

A inizio stagione televisiva Barbara d’Urso aveva annunciato rivoluzioni e cambiamenti. Su questi si è detta soddisfatta; il contenitore ha una media attuale del 15% di share con 2 milioni di spettatori ed è cresciuto al 25% nella quota dei teenagers.

L’editore Piersilvio Berlusconi aveva chiesto di dividere l’informazione dall’intrattenimento ed è quello che la conduttrice continua a fare. In merito agli ascolti tv Barbara d’Urso ha dichiarato che sono importanti il traino e la durata. A differenza del suo competitor, Pomeriggio 5 ha tanta pubblicità e blocchi brevi:

“La Vita in Diretta è un format storico condotto magistralmente da Matano, che stimo moltissimo, parte prima di Pomeriggio 5 e fa un unico blocco di 1 ora e 20 senza andare mai in pubblicità”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.